OBE indotta tramite suggestione ipnotica – Parte seconda – Quanti corpi ci sono là fuori

 

Riassunto

La possibilità d’indurre reali Esperienze Fuori dal Corpo (OBE – Out of Body Experiences) per via ipnotica, con l’opportunità di intervistare i partecipanti durante la loro esperienza, permette d’indagare in profondità in prima persona le caratteristiche di diversi aspetti di questo particolare stato di coscienza.

In un articolo correlato, Tressoldi et al. 2014 [OBE (Out of Body Experience) indotta tramite suggestione ipnotica. Parte prima: fenomenologia e caratteristiche percettive.], pubblicato da Frontiers in Human Neuroscience hanno indagato l’accuratezza della percezione d’immagini a distanza da parte di cinque partecipanti selezionati ed inoltre la loro esperienza fenomenologica riguardo a come percepivano e si muovevano in questo stato di coscienza.

In questo lavoro sei partecipanti selezionati riportano la descrizione di un altro “corpo”, che abbiamo denominato “Corpo Sottile”, identificato come entità intermedia tra il Corpo Fisico e il “Sé” o “Individualità”, che abbiamo invece denominato “Corpo Psichico”, nonché le relazioni e le caratteristiche di ambedue. Il “Corpo Sottile” è stato descritto come una nuvola bianco-argento che circonda il Corpo Fisico e si allarga particolarmente in corrispondenza delle mani e dei piedi.

Per quanto riguarda le sue caratteristiche di movimento, sono stati tutti d’accordo sul fatto che il “Corpo Sottile” poteva muoversi rapidamente, come in volo, da un luogo all’altro – pur se con minore facilità del “Corpo Psichico” – e, nel passaggio attraverso i muri, lasciava percepire un vago senso di attrito.

Similmente al “Corpo Sottile”, anche quello “Psichico” poteva muoversi avanti e indietro nel tempo, benché i partecipanti non sembrassero percepire il senso stesso del tempo.

Il “Corpo Sottile” è stato descritto come dotato di durata di esistenza limitata, seppure più lunga di quella del Corpo Fisico, diversamente dal “Corpo Psichico”, la cui esistenza è stata descritta come illimitata.

Queste descrizioni sono state confrontate con altre simili derivanti dalla filosofia Vedanta e dalla tradizione Teosofica.

Al fine di accedere alla pubblicazione scientifica e di supportare le nostre ricerche ti chiediamo di abilitare i popup e di scaricare l’articolo in lingua inglese affinché i contatori di visualizzazione e download sulla rivista aumentino.

Se la pagina non dovesse aprirsi clicca qui: link.

[wpdm_file id=2]

This Post Has Been Viewed 383 Times


Lascia un commento