Interazione a distanza Cervello-Cervello (Mente-Mente) – Studio Pilota

 

Riassunto

L’ipotesi di rivelare una sequenza di eventi analizzando l’attività EEG (ElettroEncefaloGrafica) di due partner spazialmente separati e connessi solo mentalmente è stata esplorata inviando ad un membro della coppia una sequenza di eventi silenzio-segnale e analizzando l’attività EEG del secondo membro della coppia. Utilizzando uno speciale algoritmo di classificazione e cinque coppie di partecipanti caratterizzati da amicizia di vecchia data e dalla capacità di mantenere una concentrazione mentale ben focalizzata, abbiamo osservato una percentuale complessiva di coincidenze corrette pari al 78% e variabile tra il 100% per i i primi due segmenti e circa il 43% per gli ultimi due. Le percentuali di coincidenza dei primi cinque segmenti del protocollo sono state al di sopra dell’80%.

Inoltre è stata osservata una forte correlazione nella banda alfa, statisticamente rilevante, in 12 su 15 coppie di registrazioni.

I risultati osservati sembrano suffragare la possibilità di connettere a distanza due cervelli senza far ricorso ai mezzi tradizionali, spianando la strada all’ideazione di una sorta di telecomunicazione mentale.

Al fine di accedere alla pubblicazione scientifica e di supportare le nostre ricerche ti chiediamo di abilitare i popup e di scaricare l’articolo in lingua inglese affinché i contatori di visualizzazione e download sulla rivista aumentino.

Se la pagina non dovesse aprirsi clicca qui: link.

[wpdm_file id=3]

This Post Has Been Viewed 215 Times


Lascia un commento